Corea, sulle onde corte gli annunci del regime

I radioamatori hanno degli potenti strumenti per comprendere meglio quello che sta succedendo nella penisola coreana attorno al 38esimo parallelo. Oltre alla guerra dichiarata e agli annunci propagandisti di lanci di missili e l’uso di armi esiste anche una guerra parallela che vive nell’etere e che usa modalità non convenzionali che vengono chiamate dagli addetti “Guerra Psicologia”. Mettendosi in ascolto sulle frequenze in onde corte si possono per esempio ascoltare in diretta gli annunci del regime di Pyongyang che trasmette ogni giorno le sue notizie in inglese, tedesco, francese dall’emittente Voice of Korea. L’ascolto non è facile perche dalla Corea del Sud vengono trasmessi segnali di disturbo, denominati “jamming” che talvolta bloccano completamente le trasmissioni. Lo stesso avviene per i segnali di KBS World Radio che da Seul trasmette verso la Corea del Nord tentando di superare l’isolamento mediatico a cui sono costretti i cittadini di Pyongyang. E’ una vera e propria guerra di segnali radio che grazie alle onde corte possono può essere ricevuta dai radioamatori anche alle nostre latitudini grazie a potenti antenne e moderni ricevitori digitali. Oltre ai segnali delle stazioni radio “ufficiali” ci sono poi segnali più segreti come le number station, emissioni di lunghe liste di numeri e lettere apparentemente senza senso, ma che sono invece messaggi in codice per agenti attivi sul campo. In questi giorni si ricevono nell’etere diversi segnali di questo tipo che arrivano dalle due Coree, un segno inequivocabile dell’aumentare della tensione e della conseguente attività di controspionaggio. I radioamatori oltre a questa attività di ascolto hanno anche la possibilità di contattare direttamente stazioni radio operanti nell’area e poter ricevere notizie dirette senza mediazione o filtro. Spesso questo permette di dare l’annuncio in anteprima di attacchi bellici, come era successo per le isole Falklands nell’Aprile del 1982 quando il radioamatore Bob McLeod VP8LP fui il primo ad informare i suoi colleghi di Londra dello sbarco delle prime truppe di invasione argentine. Ancora oggi in un epoca di collegamenti in diretta e internet mobile le onde radio hanno ancora un ruolo vitale e i radioamatori rappresentano non solo degli appassionati ma anche una possibilità per accedere ad informazioni di qualità e di prima mano.

Visited 1 times, 1 visit(s) today

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *